CLARENCE CLEMONS ci ha lasciato

Big Man ha lasciato tutti i suoi amici e il suo grande amico e partner di sempre Bruce Springsteen, ma soprattutto ha lasciato me, una piccolissima, infinitesima parte di una sconfinata platea di fan, con un enorme senso di vuoto e di perdita.  Questa sera le immense platee di fronte alla E Street Band sono l’immagine della mia immensa tristezza.

Avevo 20 anni, a Londra e non sapevo che da lì a poco sarei stata folgorata dalla poesia di Rosalita, e che da allora Springsteen, la E Street Band e il sax di Clarence sarebbero stati la colonna sonora della mia vita. Non so immaginare la band senza di lui, per quanti splendidi sassofonisti ci siano al mondo sarà impossibile vedere sul palco, e ascoltare, un sostituto. Clarence non era solo un musicista, aveva un pezzo di cuore in comune con il Boss, e con tutti noi, umanità scanzonata, triste, eroica, sfrontata, indaffarata, sopravissuta, disperata e redenta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s