“NON PICCHIATEMI SONO IL PAZZO”

Uno dei film più commoventi che abbia mai visto, in grado di trattare un argomento così doloroso come la deportazione degli ebrei con il giusto grado di tatto e leggerezza, e tanta tanta umanità. Si tratta di Train de Vie, del rumeno Radu Mihaileanu.

Ebrei in uniforme nazista, ebrei ribelli e comunisti, uomini pii che danzano con belle gitane, tedeschi che celebrano il Shabbat e partigiani che non sanno cosa pensare. E fra tutto questo correre per l’Europa e girare su se stessi, sommessa la voce del pazzo: “allora la questione non è solo sapere se Dio esiste, ma se noi esistiamo…”

“tu hai capito?” ” si tutto: Dio non sa se l’uomo esiste”