L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che l’uomo buono non faccia niente (E. Burke)

Conosciamo (quasi) tutti la poesia di Martin Niemoeller, Prima vennero per i comunisti, esempio evidente di come la storia non insegni mai niente. Infatti la possiamo parafrasare così:

Prima tolsero i diritti agli statali

e io non dissi nulla

perchè erano fancazzisti.

 

Poi tolsero i diritti a Pomigliano

e io non dissi nulla

perchè erano terroni.

 

Poi li tolsero agli operai di Mirafiori

e io non dissi nulla

perchè erano dei garantiti.

 

Poi distrussero i sindacati

e io non dissi nulla

perchè erano dei parassiti.

 

Infine cancellarono tutti i contratti nazionali

e buttarono la Costituzione nel cesso

ma non c’era rimasto più nessuno

che potesse dire qualcosa.

IL 46% di Mirafiori vota NO e salva l’onore dei lavoratori.

I LAVORATORI FIAT CE L’HANNO FATTA, HANNO PERSO MA NON E’ UNA DISFATTA. E LO HANNO FATTO DA SOLI.

NONOSTANTE LA SCELTA FOSSE STRAZIANTE I LAVORATORI FIAT L’HANNO TRASFORMATA IN UNA BATTAGLIA CORAGGIOSA DI LIBERTA’.  E LO HANNO FATTO NEL SOSTANZIALE ABBANDONO DA PARTE DEL LORO PAESE, DEI MAGGIORI PARTITI E DEL GOVERNO.

COSA POTREBBE ESSERE IL NOSTRO PAESE SE I NOSTRI OPERAI AVESSERO IL SOSTEGNO DI UNA VERA RAPPRESENTANZA POLITICA!!

SE I LAVORATORI DI QUESTO PAESE RISCOPRISSERO LA DIGNITOSA CONSAPEVOLEZZA CHE IL CAMBIAMENTO, IL FUTURO, UNA VITA MIGLIORE E PIU’ GIUSTA  DIPENDE ANCHE DA LORO, DIPENDE DA TUTTI NOI.  ANCHE QUANDO LA SITUAZIONE E’ DIFFICILE E COMPLESSA E IL MOMENTO STORICO SFAVOREVOLE.

RIPARTIAMO DALL’ORGOGLIO DEL LAVORO E DALLA LEZIONE CHE GLI OPERAI FIAT CI HANNO DATO: LOTTARE PER I DIRITTI E’ UNA QUESTIONE POLITICA. C’E’ UN PARTITO PRONTO A CAMMINARE CON LORO?